Stampa questa pagina

Tema Lucca Biennale 2020


Lucca Biennale è lieta di comunicare il tema che guiderà tutti gli eventi e le mostre della 10ª Edizione, i concetti su cui artisti, performer, designer e architetti saranno chiamati a riflettere per parlare di arte e società, attraverso le loro opere:

  headline.sito-2020

 
La paura ha sempre svolto una funzione importante: guidare noi stessi, in piccolo e disegnare la storia dell'uomo, in grande.
Con la paura, l'uomo capisce o riconosce i propri limiti scegliendo se sfidarli, superarli o farsi sopraffare. A volte la paura compromette l'esperienza di nuove emozioni, altre volte diventa istinto di sopravvivenza.
Può la paura essere sinonimo di conservazione ma anche di crescita? Di limite, ma anche di sviluppo? Quanto la paura può sviluppare senso critico? Può il desiderio venire in soccorso alla paura quando essa è un limite; può il desiderio diventare un eccesso che la paura può fermare?
D'altra parte il desiderio è necessario, rappresenta la base dell'ispirazione. Il desiderio è motivazione, movimento, ricerca di piacere. Seppur con accezione generalmente positiva, il desiderio nasconde un lato oscuro; i desideri – reali o indotti - possono modellare le aspirazioni, le prospettive, il futuro degli uomini, della collettività e delle società contemporanee.

A fine maggio la Biennale presenterà DUE BANDI di concorso per le sezioni: Mostra Outdoor - Mostra Indoor.

Artisti, performer, designer e architetti potranno partecipare ai bandi. I selezionati esporranno le proprie opere nei mesi di agosto e settembre 2020 nelle mostre della Biennale, allestite in luoghi di rilevanza storica e culturale, assistiti e guidati dai nostri curatori. Nel caso del bando Outdoor, è prevista una residenza artistica, per la durata della realizzazione delle opere, con la copertura dei costi di viaggio, alloggio, materiali e assistenza tecnica.