Lucca Biennale Shop

  • Pubblicato in Pagine
  •  

shop

Scopri il merchandising ufficiale di Lucca Biennale!

Ti interessa uno dei prodotti in vendita? Mandaci una richiesta scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e ti ricontatteremo al più presto con maggiori informazioni su costo e spedizione.

borsaBorsa IX edizione
cartolineCartoline IX edizione

 

spilletteSpille IX edizione
t-shirtMagliette IX edizione

 

catalogo 2018Catalogo 2018
catalogo 2016-01Catalogo 2016

 

Leggi tutto...

Visita le sculture

  • Pubblicato in Pagine
  •  

visita le sculture

 

L'edizione si è conclusa, ma c'è ancora la possibilità di vedere alcune delle sculture monumentali in cartone, che hanno caratterizzato la mostra Outdoor!

Di seguito una mappa delle sculture visitabili:"Mother" di Laurence Vallières; "Hoodie" di Michael Stutz; "Pyramid of Peace" di Heike Schaefer; "Via dal recinto" di No Dump; "U.E.C. 9000" di Labadanzky; "Silent Shell, Chaotic Shell" di Eu Tazè; "Paperman" di James Lake e "Liminal Space" di Manuela Granziol.

 

mappa

Leggi tutto...

Call 2020

  • Pubblicato in Pagine
  •  

call-for-artists-min

COMING SOON 

Sei un artista o designer? Vuoi sapere come esporre le tue opere? Mostra la tua arte al mondo e partecipa al bando di Lucca Biennale.

Ad ogni edizione, Lucca Biennale apre un concorso internazionale per creare una rassegna di opere d'arte e design in carta.

Dopo l'annuncio del tema della X edizione, la Biennale presenterà tre bandi di concorso per le sezioni Outdoor, Indoor e Design.

Il bando prevede la selezione degli artisti più innovativi e affermati del mondo della Paper Art: gli artisti selezionati esporranno le proprie opere in una delle mostre di Lucca Biennale, allestite in luoghi di rilevanza storica e culturale, assistiti e guidati dai nostri curatori. Nel caso del bando Outdoor, è prevista anche una residenza d'artista: ospitiamo l'artista per la durata della realizzazione della sua opera (fino ad un mese) nel centro storico di Lucca, coprendo i costi di viaggio e alloggio, e fornendo tutti i materiali e l'assistenza tecnica necessaria per realizzare l'opera.

artisti-a-lavoro

Al momento della pubblicazione verrà fatta una comunicazione ufficiale sui canali ufficiali di Lucca Biennale.
Per restare aggiornati, vi invitiamo ad iscrivervi alla nostra newsletter, e a seguire i nostri canali social Facebook e Instagram.

Leggi tutto...

Edizione 2018

  • Pubblicato in Pagine
  •  

edizione 2018

 

La IX edizione di Lucca Biennale si è svolta dal 4 agosto al 27 settembre. Il tema di questa edizione è stata “Caos e Silenzio”: caos inteso come clima di eccesso di stimoli e sovra-informazione, ma anche come creatività; e silenzio inteso come pace e chiarezza in risposta allo sviluppo caotico, ma anche come isolamento e disconnessione.

È stata l'edizione più grande della Biennale, sia per la numerosa partecipazione di artisti e visitatori, che per la gamma di eventi, opere e progetti presentati. L'edizione del 2018 ha visto la presenza di 59 opere grazie a 47 artisti presenti alle mostre Indoor (Palazzo Ducale e Mercato del Carmine), 7 sculture monumentali in altrettante piazze in occasione della mostra Outdoor, e oltre 5 mila visitatori.

La sezione Design & Architettura ha visto la realizzazione di un progetto di tende in cartone ideate da Nicolas Bertoux, e nel campo dell'architettura la costruzione di una struttura in cartone visitabile e percorribile, progettata e realizzata dal dipartimento di architettura della Tongji University.

Nel corso della Biennale, è stato dato per la prima volta spazio alle Performance: Martina Zena ha presentato “Play Human”, e Gianfranco Gentile ha portato “No People Boat” alla Biennale, entrambi con protagonisti la carta.

Ad arricchire il programma vi sono stati anche i Network Days: un'occasione di conferenze ed eventi di networking, che nel corso di due giorni hanno portato incontro e scambio tra artisti e professionisti del settore. Per i più piccoli, Lucca Biennale ha ideato una ricca offerta di laboratori creativi: gli Educational Lab, ideati per guidare i bambini alla scoperta dell'arte in carta attraverso workshop ispirati alle opere esposte.

In occasione della IX edizione, per la prima volta Lucca Biennale ha avuto un paese ospite, diventando luogo di cooperazione internazionale e creando uno spazio dedicato alla Cina, luogo di nascita della carta, scelta per inaugurare un focus che ruota intorno alla produzione della Paper Art in un determinato paese e la realizzazione di un suo progetto specifico.

Clicca sulle icone sottostanti per una visione più approfondita di ciascuna sezione.

 

outdoor

OUTDOOR

indoor

INDOOR

architettura

ARCHITETTURA & DESIGN

performance

PERFORMANCE

talk

NETWORK DAYS

edulab

EDUCATIONAL LAB

Leggi tutto...

Il Festival

  • Pubblicato in Pagine
  •  

il più grande festival

Il più grande festival di arte in carta

Lucca Biennale è tra le più importanti manifestazioni dedicate alla carta in quanto strumento di arte, design, architettura e creatività, oltre ad essere antico materiale di produzione lucchese. Unico nel suo genere, caratteristica di ogni edizione è un tema di attualità alla quale le opere si attengono, per sottolineare lo stretto legame tra arte e società, che immerge lo spettatore in una riflessione guidato dalle tecniche più innovative dell'arte in carta. Lucca Biennale presenta mostre d’arte,  progetti,  eventi,  conferenze e  laboratori. Grazie ad un concorso aperto a livello internazionale, le figure più innovative e prominenti della Paper Art animano la Biennale, mostrando le proprie opere in occasione delle mostre Indoor (al chiuso), Outdoor (all’aperto), o nelle sezioni Design & Architettura e Performance.

Oltre alle mostre artistiche, Lucca Biennale è anche luogo di confronto e crescita, tramite le conferenze dei Network Days (conferenze ed eventi di networking, per creare incontro e scambio tra artisti e professionisti del settore) e i laboratori creativi Educational Lab (laboratori creativi ideati per guidare i bambini alla scoperta dell'arte in carta, attraverso workshop ispirati alle opere esposte). Lucca Biennale ad ogni edizione presenta un paese ospite, dandogli uno spazio e una piattaforma per dare risalto alla propria tradizione e innovazione nel campo artistico della carta.

Visita adesso

L'edizione si è conclusa, ma c'è ancora la possibilità di vedere alcune delle sculture monumentali in cartone, che hanno caratterizzato la mostra Outdoor. Scopri le mostre: 8 opere monumentali in cartone si nascondono sotto alle mura di Lucca. Clicca qui per scoprire la mappa e visitarle tutte!

OUTDOOR

Sculture monumentali in cartone, realizzate durante una residenza d'artista in seguito a un bando aperto a livello internazionale. Gli artisti Outdoor sono ospitati per un mese nella città di Lucca, con completa fornitura di materiale, attrezzatura e assistenza. Le opere monumentali vengono poi installate all'aperto in luoghi chiave del centro storico di Lucca. 

 

INDOOR

Le opere d'arte in carta più attuali del panorama della Paper Art, riunite in una o più mostre nel centro storico di Lucca. Le opere sono selezionate per la loro tecnica innovativa e l'attinenza al tema dell'edizione, scelte in seguito a un bando aperto a livello internazionale.

 

ARCHITETTURA & DESIGN

Le potenzialità della carta viene esplorata tramite progetti di architettura e design. I progetti realizzati sono scelti in seguito a un bando aperto a livello internazionale.

 

PERFORMANCE

Lucca Biennale diventa palcoscenico per performance contemporanee che coinvolgono la carta. I progetti realizzati sono scelti in seguito a un bando aperto a livello internazionale.

 

NETWORK

Occasione di conferenze ed eventi di networking, nel corso di più giorni. I Network Days portano incontro e scambio tra artisti e professionisti del settore.

 

EDU LAB

Per i più piccoli, Lucca Biennale ha ideato una ricca offerta di laboratori creativi: gli Educational Lab, ideati per guidare i bambini alla scoperta dell'arte in carta attraverso workshop ispirati alle opere esposte.


 

PAESE OSPITE

Ad ogni edizione, Lucca Biennale ospita un paese, rendendola luogo di cooperazione e valorizzazione culturale. Il paese ospite riceve uno spazio dedicato e la possibilità di realizzare un progetto specifico.

 

Leggi tutto...

Design & Architettura

  • Pubblicato in Pagine
  •  

 Tende

Per la nona edizione di Lucca Biennale, la sezione design & architettura include l'installazione del prototipo "Pirouette": una tenda progettata dallo scultore e designer Nicolas Bertoux, prodotte da DS Smith.

Questo prototipo verrà presentato e inaugurato mercoledì 19 settembre in Piazzale S. Donato ore 12:00, in presenza del creatore, Nicolas Bertoux che ne darà una presentazione e una dimostrazione.

Le tende in cartone saranno fruibili e gratuite, e saranno installate fino al 27 settembre.

 

L'architettura in carta è un ambito sempre più esplorato e sviluppato, allo stesso tempo il mondo sta affrontando emergenze quali la mancanza di abitazioni, che si tratti di rifugiati, sfollati o semplicemente di persone bisognose.

Lo scultore e designer Nicolas Bertoux, propone un progetto che unisce questi due temi attraverso la realizzazione della "Pirouette": tenda in cartone pieghevole, trasportabile, leggera, economica ed ecologica. Il progetto non vuole presentarsi come soluzione ad un'emergenza complessa e difficile da affrontare, bensì vuole far riflettere sul problema di coloro privi di abitazioni e come potremo risolverlo.

Tenda in cartone

 architettura

Per la nona edizione di Lucca Biennale, la sezione design & architettura si articola attraverso la realizzazione di un'architettura in cartone e una collaborazione con il dipartimento di Architettura e Urbanistica di Tongji University.

L'architettura sarà inaugurata martedì 28 agosto in Piazzale S. Donato ore 18:00, in presenza degli studenti e professori di Tongji University che l'hanno realizzata.

L'architettura è percorribile e gratuita, e sarà installata fino al 27 settembre.

Il College di Architettura e Urbanistica (College of Architecture and Urban Planning) è una delle prime università in Cina con programmi di urbanistica ed è uno degli istituti d’istruzione più importanti della Cina. Mira a creare ambienti armoniosi e sostenibili, portando avanti le tradizioni spirituali cinesi, coltivando cooperazioni internazionali e nazionali, per poter creare un futuro promettente per il loro paese. Il progetto presentato alla Biennale dal College di Architettura e Urbanistica nasce dalle costruzioni tradizionali cinesi chiamate “Ting” (chiosco), dove le persone si fermano per riposare. Queste costruzioni sono senza muri, in modo da offrire alla persona lo spazio necessario.

inaugurazione architettura

 logo-CAUP-minlogo-TJU-min La costruzione in cartone prende spunto dalle arcate romane accostate da monomeri strutturali per rinforzare l’intera struttura. Viene quindi accostata l’idea dei chioschi cinesi con le arcate romane. La struttura progettata dagli studenti è composta da uno spazio ampio, uno medio ed uno per bambini, con l’obiettivo di risaltare la differenza di scala tra di loro. Le tre sfere saranno percepite in modo completamente diverso viste dall’interno. Questo progetto ha l’obiettivo di sottolineare la chiusura verso l’esterno e la mancata comunicazione. Per questo motivo la parte superiore del pentagono è stata rimossa e sono state create finestre di comunicazione tra lo spazio interno ed esterno.
Leggi tutto...

Tema 2018

CARTASIA 2018 | IX EDIZIONE
BIENNALE INTERNAZIONALE DELLA CARTA

 

Luglio - Settembre 2018 | Lucca. Italia




 

TEMA: Caos & Silenzio

 Oggi, un eccesso di stimoli, notizie, nozioni positive o negative, pone gli esseri umani in uno stato di sovrainformazione paralizzante, in cui ogni input viene percepito come uguale agli altri: nella enorme quantità di sollecitazioni a cui siamo sottoposti, appare difficile comprendere le qualità di ogni stimolo. La lettura del mondo diviene confusa e indecifrabile. La ricerca del silenzio, della chiarezza, della pace, appaiono come necessità vitali all’uomo e alla società contemporanea, in risposta a questo sviluppo caotico.

 D’altra parte il silenzio può essere sinonimo di isolamento, disconnessione, indisponibilità al confronto. Ecco che il continuo movimento, lo sviluppo dinamico e costante, le relazioni tra singole menti, rendono il caos una grande possibilità creativa; segno di un corpo estremamente vivo, reattivo, multiforme, interconnesso, come è quello della società odierna. La Biennale Cartasia invita gli artisti a creare, attraverso il loro punto di vista.  

tema 5

 E' vero che spesso siamo assordati da un'onda di rumore televisivo, web, cartaceo, passaparola.  Questa onda si espande, esce dagli schermi ed entra nei colloqui, a cena, a pranzo, nelle ore più impensate. Diventa straordinariamente comune dissertare per ore di un omicidio, di un attentato, come di una partita di calcio, un premio oscar, emettendo, ripetendo, amplificando, concetti, idee, immagini. Si può vivere di questo, in una sistematica trasformazione del cervello a una spugna che assorbe niente e rende niente. Un niente che però ha un volume, una massa, che occupa spazi. E così, sommersi come siamo, nuotanti nelle parole, nei luoghi comuni, nei dogmi sociali, natanti del nulla, galleggiamo verso una deriva, sommersi dal troppo tutto. Talmente alto è il volume e grande la massa informativa che il rumore appiattisce ogni cosa, distinguere i confini e l'importanza delle cose appare - anche se si volesse compiere questo sforzo - sovrumano. Bisognerebbe andare alla ricerca delle fonti, informarsi. Ma anche questo non garantirebbe certezze. Persino le fonti potrebbero essere svianti, false, inadeguate.

 Quindi l'unica soluzione appare astenersi. Stufi, stanchi, avviliti dal troppo, si buttano i remi in barca, in cerca di pace, di silenzio. Prima o poi i tempi miglioreranno, il troppo tutto diminuirà, riapparirà un orizzonte definito, una prospettiva - qualcosa - a dettare la rotta. Eppure, a ben guardarsi dietro, il mare si è fatto torbido da parecchio tempo, e a voler gettare uno sguardo oltre, appaiono solo altre informazioni, altre tempeste, un futuro fatto in misura crescente di caos.

Eppure. Eppure il progresso c'è, pulsante, onnipresente. Il caos crea vita, senza regole, anarchica, difficilmente incasellabile, catalogabile, ma non si può negare che sia vita. Crediamo che il compito dell'artista sia di non morire mentalmente, cercare di fotografare questa contemporaneità; nel Troppo Tutto non ritirare i remi in barca cedendo all'inerzia, ma prendere un rischio, fare il granello del deserto controvento, fare questo sforzo. Urlare. Credere alle rivoluzioni, farle ovunque, alzare la testa.

 

Direttore generale |  Cartasia, Biennale della Carta

Emiliano Galigani

 

Leggi tutto...

Oltre Cartasia

 

OLTRE CARTASIA


La valorizzazione della carta come arte non si limita ai due mesi di eventi e mostre in terra toscana, ma Cartasia continua a vivere attraverso varie iniziative. Alcune ad oggi:                         

 CARTASIA PERMANENTE
Terminati i due mesi di esposizione in occasione della Biennale, le sculture monumentali continuano a vivere, spostandosi dalle piazze di Lucca ai sotterranei delle antiche mura che cingono la città. Si tratta di una mostra permanente e sempre visitabile al pubblico, anche dietro visite guidate.

 

 CARTASIA ITINERANTE
 La bellezza delle sculture di Cartasia è destinata a straripare dalle mura di Lucca e a diffondersi nei centri artistici internazionali. Le opere della Biennale sono pronte ad essere protagoniste di eventi, festival, mostre e fiere, all'Italia o all'estero: Cannes è tra le città che la Biennale ha toccato.

Where next?

 


In caso di interesse al loro utilizzo o acquisto, contatta la Biennale: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Premi

funder modulo

Newsletter Biennale

Consigliato su

consigliatovisititaly

Store

Newsletter

Info

Associazione Culturale Metropolis
Via dei Bocchi, 241 - 55012 Capannori (Lu) - Italy
T:+39 0583 928354
F:+39 0583 930988

Per sostenere il progetto scrivi a

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy & Cookies

Top of Page